Scalogno

Scalogno (Allium ascalonicum)
Come suggerisce il nome latino, questa specie di cipolla proviene dalle vicinanze della città di Ascalon in Asia Minore, dove veniva coltivato fin dall'antichità.
Attualmente vengono coltivate varietà che formano bulbi gialli o rosso porpora. Le varietà gialle sono coltivate su larga scala nei Paesi Bassi; varietà rosso porpora, noto anche come scalogno tedesco, vieni dalla Russia. Formano bulbi duri e si comportano bene in terreni sabbiosi. Sotto lo scalogno, simile a una cipolla, non viene somministrato letame fresco, tuttavia, è possibile utilizzare piccole dosi di letame di pollo o guano compostati. Gli scalogni sono molto sensibili alle malattie virali e alla muffa grigia, che è probabilmente correlato all'unico modo vegetativo di riproduzione di questa pianta. Lo scalogno piccolo può essere piantato a settembre e ottobre, ma vista la possibilità di gelate è meglio farlo a marzo. Di solito è piantato a distanza 25 X 15 cm.

Cipolla di sette anni (Allium fistulosum)
Questa specie di cipolla proviene dalla Siberia. Attualmente è coltivato raramente, anche se la sua erba cipollina fornisce preziose vitamine dall'inizio della primavera. Come lo scalogno, può essere piantato all'inizio dell'autunno e lasciato in campo per tutto l'inverno. Ogni 2-3 anni dovrebbe essere trapiantato un bambino di sette anni. I ciuffi scavati di bulbi allungati vengono divisi, I bulbi sono ordinati per dimensione e quelli più grandi vengono reimpiantati all'inizio di agosto a intervalli di ogni 30 cm.

Aglio (Aglio Satirus)
La cipolla all'aglio è composta da molti piccoli bulbi, il cosidetto. Chiodi di garofano. Ad aprile, i singoli chiodi di garofano vengono piantati a una distanza di 20-15 cm. L'aglio richiede fertile, terreno caldo e una piccola dose di fertilizzante nell'anno precedente. Ha molte più esigenze di coltivazione rispetto alla cipolla.