TIPI DI EROSIONE E MODI PER PREVENIRLA

La superficie del suolo e del terreno può essere soggetta agli effetti distruttivi delle condizioni meteorologiche, cioè l'erosione. Questi fattori sono principalmente vento e acqua piovana.

L'effetto distruttivo del vento sta soffiando via il suolo o il terreno che non è molto coesivo. Tale erosione è più facile per i terreni e i terreni sabbiosi allo stato secco. Questo fenomeno è noto nelle zone costiere, dove si formano le sabbie mobili. L'intensità del movimento della sabbia può essere molto elevata sui pendii ripidi.

Si verifica quindi l'effetto distruttivo dell'acqua superficiale, quando la quantità di acqua piovana in un dato momento supera la quantità di acqua che penetra nel terreno. Pertanto, l'erosione dell'acqua più intensa si verifica durante le piogge violente. L'azione erosiva dell'acqua piovana è quella di liquefare la superficie del suolo o del suolo, che sui pendii porta alla deriva delle particelle più fini. Questo crea le tipiche scanalature e sgorbie. Su grandi superfici, l'acqua che scorre può creare getti molto forti e causare scriccature profonde e danni alla superficie del terreno.

Le superfici in pendenza degli argini freschi sono più facilmente erose dall'acqua. Il tasso di lisciviazione del suolo o del suolo dipende dal grado di pendenza, grado di compattazione, composizione meccanica e coesione del rilevato. Suoli con un alto contenuto di parti molto fini, cioè argilla e terreno argilloso, sono distrutti principalmente dall'acqua, d'altra parte, terreni contenenti una quantità significativa di materiale finemente suddiviso, cioè, suoli scheletrici, sono meno suscettibili a questa erosione.

L'acqua piovana che filtra nel terreno causa, cambiamento delle sue caratteristiche fisiche e meccaniche. Una notevole quantità di acqua riduce l'attrito interno e la consistenza complessiva,terra, aumentando la sua massa. Il terreno fortemente saturo d'acqua può scivolare su grandi superfici in forte pendenza. Sono noti casi di smottamenti di uno strato di terreno fertile (soprattutto con bassa coesione e gustosa porosità) stendere prima di piantare piante o allestire un prato.

I modi per prevenire l'erosione del vento e dell'acqua sono molto diversi. Possono fare affidamento su un'adeguata compattazione o stabilizzazione del suolo, introduzione e colonizzazione di varie piante, oltre a ricoprire la superficie con vari materiali.

Il metodo per prevenire l'erosione eolica dei suoli e dei terreni sabbiosi dipende dall'uso previsto e dall'uso del sito. Il terreno sabbioso utilizzato come superficie può essere stabilizzato con leganti vari (cemento, wapnem, masse bituminose) o additivi per il suolo di maggiore coesione. D'altra parte, terreni sabbiosi e suoli destinati alla coltivazione di varie piante dovrebbero essere stabilizzati aggiungendo suoli sufficientemente coesivi in ​​determinate quantità. Questi terreni possono essere mescolati al terreno ad una profondità adeguata o stesi sulla sua superficie con uno strato di un certo spessore.

Una questione a parte nel campo della protezione contro l'erosione è la gestione biologica di aree sabbiose molto estese, cioè la loro bonifica, che - causa notevoli difficoltà tecniche ed economiche.