Minerali argillosi

Minerali argillosi

Il capitolo sul suolo discute il processo di alterazione delle rocce fino alla formazione di silicati, ossidi e sali solubili. I minerali argillosi secondari sono formati da questi componenti di base, come caolinite, silicati di illite e montmorillonite e alluminio, contenente m. nel. ferro, magnesio e potassio.

Una caratteristica dei minerali argillosi è la capacità di assorbire acqua e gonfiarsi, mentre si asciugano e si restringono. Se sono sufficientemente umidi, possono essere impastati come la plastilina. Trattengono l'acqua nel terreno e legano i sali solubili. Questa proprietà è particolarmente caratteristica della montmorillonite, ciò è dovuto alla sua ampia superficie interna (600—800 m2 / g) e capacità di rigonfiamento. I minerali argillosi sono abbondanti, per esempio.. in bentonite nella Bassa Baviera. Bentonite (il nome deriva dal sito di scoperta a Fort Benton, USA) include ca. 50% montmorylonitu, 15—20% illite e 5—10% caolinite. Si è formato a seguito degli agenti atmosferici della necrosi vulcanica nel periodo terziario.

Entrambi i pasti argillosi sono utilizzati in agricoltura e orticoltura, e roccioso. Organismi del suolo, soprattutto i lombrichi, gioca un ruolo importante nella miscelazione e nella formazione di complessi
humus di argilla. L'aggiunta di argilla a terreni sabbiosi chiari è particolarmente vantaggiosa, ma anche per terreni calcarei pesanti; questo migliora significativamente la struttura del suolo e la gestione dell'acqua, risultando in un raccolto più ricco. Il terriccio è un buon legante per terreni sabbiosi o ricchi di calcio, che è anche importante nei metodi naturali di controllo dei parassiti. In orticoltura, la farina di bentonite dovrebbe essere utilizzata a piccole dosi, ma spesso. Può essere spalmata direttamente sulla superficie del suolo entro il tempo limite a seconda della successione delle piante nella rotazione colturale applicata, e, se le piante vengono seminate per concime verde, pro capite. È sufficiente la dose di 200-400 kg / ha, la farina può essere miscelata con fertilizzanti organici o Algomin. Il modo più semplice è aggiungere la bentonite al compost per dose 3 kg pollici 1 m3 di massa di compost. Viene quindi assorbito e processato più rapidamente dagli organismi del suolo. Dosi troppo elevate di bentonite inibiscono questi processi, e il composto diventa untuoso e compatto. Al liquido spray viene aggiunta anche bentonite per aumentarne l'adesione e alla soluzione di calce utilizzata per sbiancare i tronchi degli alberi da frutto..