Fertilizzanti a base vegetale

Fertilizzanti a base vegetale.

I dati ottenuti nell'ultimo decennio hanno evidenziato un'elevata utilità fertilizzante degli scarti della lavorazione della frutta. Possono essere utilizzati come fertilizzanti per specie specifiche di piante da frutto.

La vinaccia. In questo gruppo, la vinaccia di mele è la più importante. Hess i Lust (1978) compostarli con l'aggiunta di fertilizzanti organici e attraverso 15 per anni hanno fertilizzato il meleto con una dose 15 t / ha. Graefe (1975), dipendente dell'Accademia delle scienze di Vienna, ha studiato l'effetto della concimazione con vinacce sulla resa e sulla salute delle viti. I migliori risultati, sia in termini di resa, e la salute delle piante, ottenuto previa applicazione della vinaccia compostata sulla superficie (con uno strato di 2-5 cm). Nelle piantagioni di caffè in Messico da 14 Per anni, il composto di frutta del caffè è stato utilizzato per bonificare i terreni incolti (Merckens 1976).

Questi pochi esempi dimostrano che può esserci un maggiore utilizzo della bagassa. Tuttavia, devi ricordare, che nelle sanse di origine estera possono essere presenti residui di prodotti fitosanitari chimici. Pertanto, dovrebbero essere testati per la contaminazione chimica prima dell'uso. Questa riserva non si applica alle vinacce di luppolo, da cui si può facilmente ottenere un prezioso compost. Durante l'estrazione, che avviene ad alta temperatura e umidità, i residui dei prodotti fitosanitari si decompongono. La vinaccia fornisce molta materia organica, ma non abbastanza nutrienti disponibili per le piante. Sono un ottimo substrato per la produzione di humus. Una piccola aggiunta di fertilizzanti e l'uso di preparati biodinamici aumentano il valore fertilizzante del compost di bagassa. Viene utilizzato vicino a stabilimenti di lavorazione o birrerie, ma il trasporto a lunga distanza è molto costoso. Ecco perché i fertilizzanti vegetali prodotti dalla sansa in forma secca e in polvere stanno diventando sempre più importanti.

Pasto di castino. Recentemente ha guadagnato molti seguaci. Pianta di ricino di un anno nel nostro clima (Ricinus communis) dalla famiglia della colonna vertebrale, cresce nella sua patria, w Zanzibarze, fino a pochi metri. L'olio utilizzato in medicina e tecnologia è ottenuto dai semi di ricino. Il residuo macinato è un ottimo fertilizzante. Utilizzando questo pasto nei frutteti, gli alberi sono stati curati da una pericolosa malattia del collo delle radici, marciume anulare della base del fusto degli alberi da frutto, causato dal fungo Phytophlhora cactorum.

Compost di corteccia di albero. Recentemente sono apparsi sul mercato vari tipi di tale compost, confezionati in sacchi. È un materiale che sostituisce la torba, perché, secondo i risultati degli esperimenti sul suo utilizzo su terreni pesanti, allenta e arieggia perfettamente il terreno. Nonostante il basso contenuto di minerali, è un eccellente additivo per lettiera o compost costituito da materiali che si compattano facilmente in una massa omogenea., per esempio.. dalla vinaccia di mele. Estratti di alghe. Infine, vale la pena prestare attenzione all'estratto di alghe, versatile. È costituito principalmente da tallo marrone ramificato che vive nell'Atlantico.

Proprio come le piante terrestri, anche le alghe che vivono nell'acqua respirano, si nutrono e trasformano le sostanze che hanno assunto. I risultati dell'analisi del tallo delle alghe mostrano, che le proporzioni dei vari componenti del loro corpo sono simili a quelle dell'acqua di mare. Le alghe brune e le alghe verdi contengono oltre 60 micronutrienti e molte sostanze in una forma disponibile per le piante, stimolanti della crescita. Queste sostanze possono essere assorbite direttamente dalle foglie e dalle radici delle piante superiori. Ci sono due fertilizzanti per alghe disponibili sul mercato: Algifert e Polymaris sono indicati per la concimazione fogliare e del terreno delle colture. Puoi notare la loro efficacia dopo un breve periodo di utilizzo di questi fertilizzanti. Le foglie e i fiori delle piante fecondate sono di colore più scuro, e l'intera pianta è più resistente a malattie e parassiti.