Erbacce fastidiose

Erbacce fastidiose

Le erbacce sono le piante indesiderate che crescono nei letti tra verdure e fiori, influendo negativamente sul loro sviluppo. Il termine "erba" è ambiguo, perché sono spesso piante che crescono sui balks, nella foresta o nel prato, dove sono una componente importante dell'ecosistema. Molte di loro sono erbe preziose, come per esempio. ortica, dente di leone, camomilla o coda di cavallo, quindi piante necessarie per la preparazione di preparati biodinamici. Queste erbe sono quindi fastidiose, quando crescono tra ortaggi o fiori coltivati ​​e competono con loro per l'acqua, minerali, luce e aria. Possono anche essere un fastidio sul prato, ma un piccolo numero di loro non è dannoso. C'è una scorta inesauribile di semi di piante infestanti nel terreno, e la loro forza di crescita è ingestibile. Basta menzionare i rappresentanti della famiglia delle crocifere, come una palla di fuoco, bistecca comune e fagottini di campo, le cui grandi possibilità di adattamento sono state presentate nella discussione sulle piante crocifere.
Lo sviluppo delle erbe infestanti è strettamente correlato allo sviluppo della pianta coltivata, con la posizione e il tipo di terreno. Sono anche un buon indicatore della qualità e delle condizioni del suolo. Stella marina comune (Sifilaria media) cresce in terreni ricchi di azoto. Cardo di campo (Cirsium arvense) ha una radice fittonante spessa, che penetra negli strati più profondi del suolo, li allenta e ne provoca una migliore aerazione. Ortica comune (Urtica dioica) lascia un terreno scuro e fertile, e la farfara comune (Tussilago farfara) cresce nei terreni delle zone umide. Da questi pochi esempi puoi vedere, come le singole infestanti indicano le condizioni e il tipo di terreno, che può essere utilizzato nella coltivazione e fertilizzazione delle piante.