Superfici in plastica per parchi giochi

Superfici speciali. Queste sono superfici fatte di varie plastiche flessibili, utilizzati come tappeti di spessore da pochi a diversi millimetri, posati su supporti induriti. Questi tappeti possono essere monostrato o multistrato, permeabile all'acqua o pieno. Possono essere versati a terra o può essere steso un tappeto prefabbricato. Il supporto è in cemento o asfalto, che può essere poroso - permeabile all'acqua. Superfici di questo tipo sono state utilizzate per la prima volta in 1961 anno negli Stati Uniti. In Polonia, la prima superficie di questo tipo sulla pista di atletica dello stadio è stata realizzata da Skra in 1969 dell'anno, l'azienda americana Minesota Tartan. Da allora, queste superfici sono chiamate superfici tartan, sebbene il nome di questo prodotto e la tecnologia siano proprietari. In Polonia, si è tentato di produrre un materiale simile a base di poliuretano e gomma granulata. I tentativi hanno avuto successo e da allora 1972 fare 1977 anni sono stati fatti in Polonia 50 mille, mq di superficie su varie piazzole. Questo materiale è stato chiamato Torpol.
Le superfici in plastica, grazie a tanti vantaggi, sono diventate molto attraenti e sono sempre più utilizzate in tutto il mondo. Il vantaggio più importante è la resilienza, flessibilità, ottima adesione ed elevata resistenza meccanica. Bassa conducibilità termica e capacità di sopprimere il rumore prodotto, che sono chiamati caldi e tranquilli. A questi materiali può essere assegnato un colore diverso. Queste caratteristiche garantiscono la sicurezza nell'esecuzione di vari giochi, indipendenza quasi totale dalle influenze meteorologiche esterne e costi di manutenzione molto bassi.
Uno degli svantaggi delle superfici in plastica, specialmente in terreni aperti, è l'invecchiamento sotto l'influenza della radiazione solare, consistente nella perdita di flessibilità ed elasticità. La loro durata in queste condizioni è 5-8 anni. Il costo di esecuzione è maggiore del costo delle superfici dure, per esempio.. asfalto.