Ribes

Ribes

Origine
A causa dell'uso versatile del frutto, il ribes è al primo posto tra le colture di bacche coltivate. Il nome botanico Ribes deriva dalla parola araba "ribas", che sta per una bevanda acida e rinfrescante, a base di rabarbaro dagli arabi del Libano. Quando in 711 anno, gli arabi conquistarono la Spagna, scoperto un cespuglio in montagna, dal cui frutto si cominciò a fare una bevanda simile alle ribas precedentemente note. Il cespuglio ha ricevuto un nome simile, accettato dai naturalisti medievali. Ancora oggi in Austria si chiama ribisel ribes. Nel resto dell'area di lingua tedesca, il nome Johannisbeere fu adottato nel XVI secolo. Era associato al periodo di maturazione dei frutti (di 24 giugno, quello è St.. Jana). Attraverso la Francia e l'Inghilterra, il ribes si diffuse lentamente in tutta Europa.

Proprietà curative
A causa del suo alto valore sanitario, il ribes era considerato una pianta medicinale alla fine del XIV secolo. Il ribes nero è stato descritto per la prima volta in 1460 anno, e quello bianco fu probabilmente allevato in Inghilterra nel XVI secolo. Il ribes rosso contiene sostanze che stimolano la digestione, purificando il sangue e migliorando l'aspetto della pelle. Il ribes nero contiene molto potassio, ha un effetto diuretico, aiuta nel trattamento dei reumatismi, reumatismi e raffreddori. Grazie all'alto contenuto di vitamina C, il succo di frutta, così come il tè dalle foglie sono apprezzate bevande curative.